News

Mag

Perché il Regolamento Europeo dei fertilizzanti include anche i biostimolanti?

Il nuovo Regolamento Europeo dei fertilizzanti è finalmente in dirittura d’arrivo. Con esso, anche i biostimolanti potranno godere di una normativa comunitaria più precisa e, soprattutto, omogenea.Tractor in The Field

Ma perché i biostimolanti sono inclusi in questo regolamento?

Pur essendone chiaramente distinti, sia per il modo di azione che per le quantità di utilizzo, i biostimolanti hanno, per alcuni aspetti, effetti simili ai fertilizzanti, con cui interagiscono strettamente:

  1. Diversi biostimolanti aiutano la pianta ad assorbire sostanze nutritive, stimolando la crescita radicale.        Un effetto simile viene promosso dalla concimazione fosfatica.
  2. Alcuni biostimolanti migliorano la tolleranza della pianta agli stress abiotici (ad esempio condizioni meteo estreme). L’effetto è simile a quello che si ottiene concimando con fosforo (migliore reazione agli stress idrici o termici) e con zolfo (migliore reazione alle basse temperature).
  3. Il miglioramento della qualità è un motivo d’uso per numerosi prodotti biostimolanti; ha analogie con gli effetti di potassio e azoto nel miglioramento della qualità dei frutti o con gli effetti dell’azoto nel miglioramento delle colture foraggere a foglia.

 

 


Comments are closed.